Una panoramica degli zaini più diffusi

Lo zaino è un vero e proprio compagno di viaggio. Articolo indispensabile, lo zaino si contraddistingue per la sua incredibile versatilità, potendo essere utilizzato per contenere oggetti di qualsiasi tipo (dai libri agli indumenti, dai piccoli dispositivi elettronici al notebook).

Una simile versatilità è garantita da un telaio morbido e concepito appositamente con materiali resistenti, prerogativa dei migliori zaini sul mercato. A tal proposito, quali sono gli zaini più diffusi e apprezzati dal grande pubblico?

Gli zaini Eastpack e Fjallraven

Tra i più noti marchi produttori di zaini a livello globale vi è Eastpak. Fondata nei primi anni ’50, l’azienda ha dato inizio alla sua attività producendo borse e borsoni per le forze armate USA. Col tempo, però, l’attività di Eastpak si è diversificata, allargando le proprie filiere produttive per realizzare prodotti per il grande pubblico.

Gli zaini Eastpak, in particolare, si contraddistinguono per la notevole resistenza dei telai (le prime borse erano utilizzate dai soldati americani sui campi di battaglia), nonché per la grande varietà delle forme dei singoli modelli: è sufficiente confrontare la linea casual del Padded Pak R con quella sportiva del Floid 15 Inch per rendersene conto, oppure esaminando lo stile classico del Casyl e quello più moderno del Floid Tact 15 Inch.

Altro marchio degno di nota è Fjallraven (la trascrizione esatta è “Fjällräven”), azienda svedese attiva sin dai primi anni ’60 nella produzione di articoli per esterni, dai capi d’abbigliamento agli zaini. Questi ultimi risultano facilmente riconoscibili sia per il logo rosso su sfondo bianco, impresso in forma circolare sulla superficie degli zaini stessi, che per l’aspetto estetico degli articoli, concepiti con una linea tipicamente squadrata.

Altra particolarità degli zaini Fjallraven è la colorazione che contraddistingue i vari modelli. Osservando i Fjallraven presenti nel catalogo di The Little Green Bag, ad esempio, si può notare come gli zaini siano realizzati quasi esclusivamente a tinta unita, con delicate tonalità pastelli che ricoprono i telai nella loro interezza. Il modello di Fjallraven più diffuso in assoluto è senza dubbio il Kanken, che presenta tutte le caratteristiche estetiche dei prodotti del marchio svedese.

Gli zaini Herschel Co. e Rains

Tra gli zaini più noti figurano anche quelli a marchio Herschel Supply Co., caratterizzati da un design dotato tipicamente di chiusura a cinghie. Le forme degli zaini Herschel sono particolarmente variabili: si passa dalla linea compatta del Settlement 15 Inch alle dimensioni voluminose del Retreat Mid Volume 13 Inch, dalla notevole capienza del Dawson 13 Inch alla semplicità e al minimalismo del Nova S.

Anche alcuni modelli degli zaini Rains si contraddistinguono per la presenza di ampie cinghie frontali, collocate sulle superfici degli articoli a mo’ di meccanismo di chiusura. Ciò vale per il modello Color Block Backpack 15 Inch e per gli Utility Bag 17 Inch. Tuttavia, Rains propone anche zaini dotati di design a sacca, come nel caso dei vari Day Bag 13 Inch, semplici e leggerissimi da portare sulle spalle.

Gli zaini Sandqvist

Le chiusure a cinghia, sia singola che doppia, sono ampiamente presenti anche negli zaini Sandqvist, caratterizzati da tonalità scure e variabili tra il nero opaco e il blu oceano (con qualche eccezione, vedi il Backpack Kim 15 Inch e l’Evert 15 Inch, il primo giallo limone e il secondo rosso mattone). I modelli Evert, in particolare, riprendono nuovamente il design a sacca già osservato nei Rains.