Posti da visitare in Sardegna

La Sardegna rientra senza dubbio tra le perle italiane che vale la pena vedere bene almeno una volta nella propria vita. Ci sono delle località meravigliose che offrono vedute paradisiache e paesaggi spettacolari: ecco perciò tutto quello che vale la pena conoscere.

Arcipelago della Maddalena

Questo è costituito da ben sette isole maggiori che si trovano nella zona nord-orientale della Sardegna. Si tratta senza dubbio di uno dei posti più belli dell’isola soprattutto per via delle sue splendide spiagge e le cale che sono differenti rispetto a quelle di altri posti. Le sette isole sono La Maddalena, Budelli, Santo Stefano, Caprera, Spargi, Razzoli e Santa Maria. Una delle più famose è Caprera che è diventata celebre nella storia in quanto ha ospitato Giuseppe Garibaldi durante il suo esilio sardo. Quella che fu la sua dimora oggi è un museo che si può visitare.

Orgosolo

Questo paesino della Sardegna è assai caratteristico per via dei tantissimi murales che si possono ammirare sulle mura. Si trova a 630 metri sul livello del mare e precisamente appartiene alla provincia di Nuoro. Si possono vedere oltre 200 murales che sono molto più che semplici disegni, ma delle vere e proprie opere che vale la pena soffermarsi a vedere nel dettaglio. Colorano molto bene le facciate della varie abitazioni di Orgosolo, oltre a rendere il centro storico molto attraente. Un’esperienza che bisogna fare dunque anche perché non si tratta solo di una tappa all’insegna dell’arte, ma anche storica e sociale. I colori sono molto vivaci e creano un contrasto molto piacevole e in sintonia con i temi dei vari murales. Tematiche non solo politiche ma anche relativamente alla dura vita dei pastori e della gente del posto.

Ogliastra

Questa è una delle perle della Sardegna. Viene considerata l’isola nell’isola ed è qualcosa di meraviglioso visto che offre dei paesaggi unici e colori davvero da quadro. Il suo isolamento è secolare e custodisce tutta la bellezza selvaggia di un’isola suggestiva come la Sardegna. Qui infatti la traccia umana è realmente ridotta all’osso e appare evidente non appena si mette piede in questa zona. Il suo patrimonio naturale va di pari passo col mistero delle sue tradizioni e contribuisce alla spettacolarità del posto. Trovandosi nell’Ogliastra vale la pena fare una tappa a Santa Maria Navarrese che è un punto di partenza ideale per scoprire le grotte e i percorsi di Cala Mariolu o Cala Luna, alcune delle aree naturalistiche imperdibili dell’Ogliastra.

Cagliari

Il capoluogo sardo è bellissimo ed è una città caratterizzata dal sole. Qui infatti sarà molto difficile imbattersi in nuvole e giornate piovose. Le estati della città di Cagliari sono molto calde e perciò ci si può spostare nelle zone limitrofe alla ricerca di una spiaggia dove potersi rilassare. La primavera è una delle stagioni migliori per scoprire la bellezza di Cagliari anche dal punto di vista artistico e culturale. Senza dimenticare che questa città è un po’ la culla del folclore sardo per cui è facile imbattersi in feste ed eventi che permettano ai turisti di immergersi nelle usanze locali. La centralissima Piazza Yenne è qualcosa di bellissimo e che attira ormai tantissimi turisti in primavera, ma anche in altre stagioni.

Alghero

Un’altra delle città da non perdere assolutamente in Sardegna è Alghero. Questa zona è nota come la Riviera del Corallo ed è una di quelle mete che ogni turista vorrebbe vedere soprattutto nel periodo caldo dell’anno. Un paradiso naturalistico vero e proprio e che permette soprattutto a chi ama le camminate in montagna o alla scoperta di una natura incontaminata di ammirare paesaggi unici. Ideale anche per chi cerca relax, storia e della buona cucina. Visitare Alghero dunque è un’esperienza che permetterà di immergersi in un vecchio borgo della Sardegna che affaccia direttamente sul mare. E soprattutto si può notare come il continuo susseguirsi di spiagge e di bellissime cale sia qualcosa di attraente per le persone che visitano la zona. Una tappa obbligata perciò per chi vuole scoprire la bellezza della Sardegna.