Binary Options vs Traditional Options – Quali sono le differenze?

In questo articolo esaminiamo caratteristiche comuni e differenze tra opzioni binarie e opzioni tradizionali. La prima caratteristica comune è che entrambe hanno un prezzo di regolamento e scadenza di data e ora che viene stabilita prima dell’entrata nel trade.

Un altro tratto comune sono le attività sottostanti che possono essere negoziate in entrambi i mercati, ovvero azioni, obbligazioni, commodities, indici azionari e valute.

Invece, le differenze tra i due tipi di opzioni riguardano i seguenti aspetti.

La struttura del trade, che nelle opzioni binarie è molto semplice, come in Banc de Swiss, in cui si scommette su uno dei due possibili esiti del trade. Il trade delle opzioni tradizionali invece è più complesso, con differenti meccanismi negoziali e di rendimento.

Un’altra differenza sta nel modo in cui gli operatori possono scegliere di terminare le negoziazioni. Nelle opzioni binarie le operazioni devono raggiungere l’ora e la data di scadenza prima che l’esito sia noto. Nelle opzioni tradizionali, invece, è possibile liquidare le operazioni prima della scadenza.

Differiscono anche gli obblighi commerciali sui trader. Le opzioni tradizionali non obbligano il trader a riacquistare l’opzione una volta che scade il trade, mentre nelle negoziazioni di opzioni binarie i trader sono obbligati ad esercitare le opzioni quando queste scadono.

Il mercato tradizionale delle opzioni, inoltre, ha uno speciale sistema di quotazione dei prezzi che il mercato delle opzioni binarie non ha, anche se i trader possono utilizzare i prezzi di mercato delle attività per le loro previsioni.

Le opzioni tradizionali, inoltre, possono fare da copertura dalle perdite per operazioni in altri mercati. Le opzioni binarie, invece, non possono, per legge, essere utilizzati a fini di copertura.

Il tradizionale mercato delle opzioni, infine, è più rischioso del mercato delle opzioni binarie. Inoltre vi sono commissioni maggiori e possibilità molto più ampie di perdite commerciali.

Il commercio di opzioni binarie funziona tramite dei broker che si sono focalizzati proprio su questo segmento di mercato. Ciò comporta che il broker interviene in qualità di market maker e definisce la possibile vincita, mentre il trader stabilisce l’ammontare del prezzo di acquisto. Le opzioni tradizionali, al contrario, vengono scambiate su mercati ufficiali, quali l’EUREX o altri teatri finanziari. Questo significa che è possibile vendere tali prodotti in qualunque momento. Quando si parla di opzioni binarie, invece, i broker stessi possono offrire la possibilità di un riacquisto anticipato, in modo da confermare le vincite o limitare le perdite. Tale possibilità però non è in vigore presso tutti i broker bensì solo presso alcuni, e inoltre non può essere applicata quando il tempo restante allo scadere fosse meno di un certo limite.

Per quel che concerne la vincita, invece, possiamo vedere una differenza sostanziale. Sia con le vecchie opzioni che con quelle binarie sono possibili grossi guadagni. Con le opzioni binarie, però, il trader può conoscere l’ammontare della vincita a cui avrebbe diritto nel caso in cui la sua previsione fosse corretta sin dal momento dell’acquisto. Con le opzioni tradizionali, invece, il valore del guadagno corrisposto dipende dai risultati raggiunti dal loro andamento in borsa. Purtroppo nel momento in cui si avvicina il momento della scadenza, le oscillazioni di valore dei beni sottesi si riflettono con ancor più forza che sulle opzioni la cui scadenza è ancora lontana nel tempo.